Passa ai contenuti principali

Open space verso l'esterno

In una palazzina in costruzione in provincia di Bergamo L2 studio è stato chiamato a rivedere il taglio di un appartamento previsto dal progetto originario dell’impresa di costruzione.

Si tratta di un appartamento al secondo piano di 115 mq distribuiti su di un rettangolo il cui lato corto si apre, su un’ampia terrazza con vista sul bosco.

Il concept che L2 ha proposto ai clienti ha voluto privilegiare la vista verso il verde e abbattere visivamente la soglia tra interno ed esterno. La ricerca di una pianta lineare e funzionale ha portato a sfruttare gli spazi al centimetro, riducendo al massimo la metratura dei disimpegni a favore degli altri ambienti.

Dalla porta d’ingresso un cono ottico senza soluzione di continuità attira lo sguardo verso la vetrata in fondo facendo scomparire la zona giorno che si sviluppa tra ingresso e terrazzo.

Un mobile disegnato su misura si sviluppa per tutta la lunghezza dell’appartamento scandendo lo spazio con un ritmo che si ripete uguale longitudinalmente, ma varia nelle altezze delle ante che sono caratterizzate da due finiture differenti (cemento e legno a listelli verticali). All’interno di questa successione di elementi d’arredo si susseguono in maniera discreta: la zona Tv, la nicchia rivestita di mosaico dorato Bisazza che cela l’ingresso alla zona notte ed infine una serie di armadiature di servizio per complementi di arredo e attrezzi per la pulizia della casa.

La cucina, simmetrica, è dotata di un’isola rivestita in marmo scuro che dialoga con il terrazzo. Il pavimento in microcemento sui toni del beige è stato proposto al fine di percepire lo spazio senza fughe e quindi come una lastra continua che si proietta verso l’esterno.

Un elegante tavolo ovale dello stesso marmo scuro dell’isola della cucina è posto in corrispondenza della nicchia dorata che dialoga con la parete opposta occupata da un quadro di valore.

La stanza padronale accoglie il letto in una boiserie che riprende il motivo di quella della zona giorno, mentre i bagni sono studiati al centimetro per essere spaziosi e contenere, senza mostrare, servizi e spazi per l’igiene.

Riscaldamento e raffrescamento a pavimento e vmc con deumidificazione che trova spazio nelle controsoffittature adeguatamente studiate, contribuiscono a rendere l’ambiente minimale dal punto di vista spaziale e confortevole dal punto di vista termico.

A conferma della bontà del progetto, il taglio e molti dei materiali e degli accorgimenti progettati per il nostro cliente sono stati poi recepiti dall’azienda costruttrice, la quale li ha proposti negli altri appartamenti, modificando progetto e capitolato iniziale.

Eleganza minimale